AFORISMA DEL GIORNO

02 settembre, 2009

Diabete: TGR5 e l'ormone GLP-1 sono le chiavi per la cura del tipo 2? Se ne parla a Perugia...

Nuova importante notizia dall'Università di Perugia dove il ricercatore R. Pellicciari avrebbe messo a punto un nuovo farmaco per combattere il diabete di tipo 2. Si tratta di una molecola che potrebbe offrire nuove prospettive di cura per un male che colpisce 180 milioni di diabetici nel mondo, la maggioranza dei quali ha problemi di sovrappeso. La molecola e' stata scoperta in collaborazione con l'azienda Intercept Pharmaceuticals di New York.

Il diabete di tipo 2, la forma più comune di diabete, è in aumento in modo allarmante, con oltre 180 milioni di persone colpite in tutto il mondo. Con la crescente incidenza di obesità, un importante fattore di rischio per l'insorgenza del diabete di tipo 2, questo disordine metabolico rappresenta un grave problema di salute. Un gruppo dalla "Ecole Polytechnique Fédérale" di Losanna mostra ora che potrebbe esistere nuovi modi per combattere questi disturbi.

Lo studio, pubblicato oggi dalla rivista scientifica "Cell Metabolism", dimostra che l'attivazione della proteina TGR5 può trattare il diabete di tipo 2 e ridurre l'aumento di peso. In collaborazione con il Prof. Roberto Pellicciari e il suo team presso l'Università di Perugia (Italia), e Intercept Pharmaceuticals di New York, il gruppo presso l'EPFL, condotto dal dott Schoonjans Kristina e il Prof. Johan Auwerx, hanno caratterizzato le proprietà metaboliche di un attivatore selettivo TGR5 (INT-777), un farmaco con un futuro promettente per il trattamento del diabete e obesità.

Lavori precedenti dello stesso gruppo ha dimostrato che gli acidi biliari (molecole endogeno coinvolto nella digestione), attraverso l'attivazione di TGR5 nei muscoli e tessuto adiposo bruno, sono in grado di aumentare il dispendio energetico e per prevenire o invertire la "diet-induced obesity" nei topi.

Nel presente studio, il gruppo del dottor Schoonjans Kristina e il Prof. Johan Auwerx è andato oltre e ha studiato il ruolo della TGR5 nell'intestino dove TGR5 è espresso in cellule specializzate nella produzione di ormoni enteroendocrini. TGR5 controlla la secrezione di glucagone-like peptide 1 (GLP-1), che svolge un ruolo critico nel controllo della funzione del pancreas e la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Il gruppo al Politecnico di Losanna ha dimostrato che in condizioni di laboratorio questo composto può risultare efficace nel trattamento del diabete e ridurre la massa grassa. Gli autori hanno inoltre dimostrato che tali effetti sono stati collegati con l'aumento della secrezione di GLP-1 e del dispendio energetico.

Questo lavoro è di grande interesse, dal momento che potrebbe preannunciare un nuovo approccio per il trattamento del diabete di tipo 2 e obesità.

"Recentemente ben due classi di farmaci che sfruttano le proprietà di ormone GLP-1 sono stati commercializzati per il trattamento del diabete di tipo 2. La prima strategia mira ad aumentare i livelli di GLP-1, limitando la sua degradazione del corpo. La seconda è quello di imitare gli effetti di GLP-1 con farmaci attivando il recettore GLP-1 (GLP-1R) ", spiega Charles Thomas, primo autore dello studio.

In questo studio, gli autori propongono una terza opzione terapeutica basata sull'aumento della secrezione di GLP-1 tramite la somministrazione della terapia con agonisti TGR5. I risultati ottenuti dagli autori sono ancora più spettacolare in quanto, oltre a stimolare la secrezione di GLP-1, INT-777 induce l'attivazione di TGR5 in altri tessuti portando ad un aumento della spesa energetica responsabile di una riduzione della massa grassa e l'obesità.

Nessun commento:

Posta un commento

Sentitevi liberi di commentare l'articolo. Si richiede gentilmente il rispetto delle norme di netiquette esistenti su internet. I commenti sono moderati e verranno pubblicati dopo approvazione del blogger (limite di 24 ore). Il blogger si riserva il diritto di non pubblicare e/o cancellare i commenti che ritiene non adeguati alle regole di netiquette. Buona scrittura e grazie per il messaggio.

SENTIERI DELLA MEDICINA

In questo blog ci sono post e commenti

Commenti recenti

Post più popolari