AFORISMA DEL GIORNO

06 agosto, 2009

Tutti in viaggio: cosa portare?

E' un periodo di vacanze e viaggi per milioni di persone. Una serie di consigli utili per chi si sta imbarcando in questi giorni:

I farmaci a rapida deperibilità dovrebbero essere portati all'interno di una apposita "tasca termica" da conservare ovviamente in contenitori o valigie che non siano esposti a sbalzi ambientali.

E' necessario portare con sè una serie di certificati che attestino l'effettiva necessità dell'utilizzo di farmaci salvavita o di farmaci a uso "cronico". E' opportuno che tali certificati siano tradotti sia in italiano che in inglese.

Ricordate che i farmaci salvavita possono essere trasportati nella valigia da "stiva" ma data la frequenza con cui le valigie vengono smarrite è opportuno averne una buona scorta anche nella valigia "a mano".

In aereoporto è opportuno che eventuali farmaci non passino il metal detector e non siano analizzati tramite raggi che potrebbero denaturare i principi contenuti. E' possibile porre nella valigia da viaggio i farmaci voluti.

Per il trasporto di farmaci nella valigia "a mano" esistono delle limitazioni relative soprattutto alla quantità di farmaci liquidi trasportabili, è necessario quindi presentare gli opportuni certificati in cui si dichiara la necessità di tali farmaci e di ottenere previamente informazioni presso l'aereoporto di imbarco relativo alle possibili modalità di trasporto degli stessi.

E' meglio evitare il trasporto dell'intero cassetto delle medicine concentrandosi sui farmaci che possono essere effettivamente utili una volta a destinazione. Un antibiotico generico, un antipiretico e un decongestionante nasale possono rivelarsi generalmente sufficienti. Oltre questi, una crema antiustioni e antiveleno di medusa per i luoghi da mare, una crema curativa per le punture di insetti per chi si reca in zone montane. I farmaci di tal tipo devono essere ovviamente concordati preventivamente con il proprio medico di famiglia alla luce anche delle proprie attuali e pregresse condizioni di salute.

In merito all'allarme H1N1: in caso di comparsa dei primi sintomi (simili a una influenza stagionale ma con maggiore accento a tosse e difficoltà respiratorie) è consigliabile evitare il "fai da te" e rivolgersi subito nelle strutture ospedaliere più vicine. E' utile l'utilizzo di una mascherina e di creme disinfettanti per le mani in particolare se ci si trova in aree molto affollate, sebbene entrambi non siano garanzia di protezione.


Nessun commento:

Posta un commento

Sentitevi liberi di commentare l'articolo. Si richiede gentilmente il rispetto delle norme di netiquette esistenti su internet. I commenti sono moderati e verranno pubblicati dopo approvazione del blogger (limite di 24 ore). Il blogger si riserva il diritto di non pubblicare e/o cancellare i commenti che ritiene non adeguati alle regole di netiquette. Buona scrittura e grazie per il messaggio.

SENTIERI DELLA MEDICINA

In questo blog ci sono post e commenti

Commenti recenti

Post più popolari